+39 338 476 36 18

Il mio Metodo e il mio Obiettivo

Appealing Colors è un nome che mi piace molto, ma inizialmente era riferito solo ad una mia specialità professionale chiamata “correzione cromatica”. Essendomi occupato molto di food, sia in fotografia che in correzione cromatica (che per il food è sostanziale), non potevo non mettere un accento sull’uso corretto dei colori in tutto ciò che creativamente facevo. Negli anni ho anche ideato delle tecniche per rendere meglio i colori di ogni cosa, le trasparenze, le ombre, le riflessioni e le dominanti per ogni tipo di immagine. Sempre in direzione di ottenere l’aspetto più realistico possibile della cosa rappresentata.

In molti anni di carriera quindi, come fotografo e post-produttore di immagini sul food, ho sempre cercato di approfondire le mie tecniche e di sviluppare la mia creatività attraverso nuove esperienze senza trattenermi mai dal mettermi in gioco. Ma non mi sono mai identificato nel ruolo che ricoprivo, mai mi sono detto che io ero quella capacità che avevo raggiunto. Non so se è chiaro cosa intendo per identificarsi nella propria esperienza e capacità. Intendo dire che quando qualcuno crede di essere bravissimo in qualcosa ha smesso di prendere in considerazione che si può ancora imparare. I veri maestri sono sempre umili e per ironia il vero maestro non si definisce mai tale, sono sempre gli altri a definirlo in questo modo.

Tutto ciò mi ha consentito di trovare sempre qualcuno nella mia carriera che ha saputo farmi approfondire le mie tecniche e sviluppare la mia creatività. Ma c’è anche un altro significato nella parola identificarsi su cui vorrei mettere l’accento. Quando qualcuno diventa le proprie capacità, succede che la sua idea di ciò che sa fare si materializzata attorno a sé e diventata come una struttura rigida indistruttibile. Tutto ciò significa che nel momento in cui dovrà cambiare orientamento della tua attività e modificare le sue capacità alla nuova attività, non troverà d’accordo più sé stess a farlo e diventerà come conseguenza, una persona professionalmente inutile.

Questo secondo me è il problema che affligge l’imprenditore che non è più in grado di adeguarsi ai tempi moderni e non riesce a trasformarsi in un moderno imprenditore. E’ a questo punto che intervengo io e cerco di far comprendere questi meccanismi. Cerco di far superare la delusione del non poter fare più il proprio lavoro perchè ormai ci si è identificati in esso, cerco di far comprendere che la vera libertà non si trova dentro all’involucro dove ci si è identificati, ma la vera libertà si trova quando si è in grado di scegliere e cambiare.

Qui vorrei aggiungere ancora un altro significato sull’identificarsi nelle proprie capacità. Prendiamo ad esempio i fun di fazioni diverse tipo due squadre di calcio. Secondo il punto di vista dei fun della squadra A si ritiene che i giocatori della propria squadra sono più bravi, idem per i fun della squadra B e sono tutti felici e contenti. Ma quando le due squadre si trovano costrette e confrontarsi, nessun fun della squadra A è disposto a prendere in considerazione la bravura dei giocatori della squadra B, allo stesso modo si comportano i fun della squadra B. Ma quando si parla della propria professionalità, ciò vuol dire che non si è più in grado di affrontare esperienze diverse da ciò che si vorrebbe continuare a fare. Il desiderio di fare nuove esperienze deriva solo dalla propria umiltà ed è la base per trovare nuove energie per rinnvarsi. Tante volte può capitare invece che si arrivi alla mezza età e non si abbia più l’energia per rinnovarsi perché si è gia speso il meglio di sé per riuscire a fare determinate esperienze, e non ce ne sono più per farne di nuove. Si vive una ingiustizia se si è costretti a rinnovarsi. Ma se ci si pensa bene, analizzando il proprio grado di identificazione in ciò che si è sempre fatto nella propria vita, il problema vero è che è venuta a mancare la propria umiltà nel riconoscere che non si vuole cambiare. Così ci si fossilizza su schemi e significati vecchi senza riuscire più a cambiare.

Invece a parere mio si possono trovare sempre degli aspetti ancora nascosti, delle esperienza che hanno fatto maturare abilità sottovalutate in chiunque, che vanno solo scoperte e rivalutate. Succede sempre così. Quando qualcuno non sa rinnovarsi è perchè si è identificato in alcuni schemi solamente della propria professionalità e non valuta l’esistenza di altre proprie capacità perchè le giudica insignificanti, quando invece, uscendo dalla propria identificazione, comprende che possono essere importantissime per rinnovarsi.

 

Quello che ho sempre cercato di produrre con i miei lavori è un tipo di esperienza. L’utilizzo corretto dei colori, i suoi abbinamenti, rendere la profondità giusta, la dinamicità giusta, stimola certe emozioni arcane (per chi sa cosa siano gli *archetipi, sto parlando di questi) e le emozioni non viaggiano mai nella nostra mente prive di significati (significato inteso come contenuto concettuale di qualcosa). Così emozioni e significati servono a descrivere quella immagine professionale nuova, fatta di capacità e potenzialità professionali che costituiscono il nuovo posizionamento dell’imprenditore che si è rinnovato.

 

Appealing Colors per me non è solo un significato,  ma una idea, o anche una metafora. Con Appealing Colors mi riferisco all’idea che ogni cosa nella vita possa avere i colori giusti, il sapore giusto, perché tutto appaia desiderabile, fino a creare una esperienza di ciò che si è osservato. Le emozioni contengono significati e le immagini contengono emozioni.

Partecipa ad un piccolo test e accedi a tutti i miei articoli

*Archetipo: Esemplare o modello originario di qualunque cosa che sia registrato nella nostra mente. Non è ancora un significato, è solo una idea, ancor prima di diventare un significato. E’ ciò che serve a noi per riconoscere ciò che vediamo. Se non lo riconosciamo vuol dire che non possediamo quel particolare archetipo o non è di questo mondo.

Translate »